Oggi parliamo di come asciugare a tamburo. L’asciugatura a tamburo è una tecnica per asciugare gli indumenti tramite l’utilizzo di un elettrodomestico specifico con tamburo. Caratterizza tutte le asciugatrici munite di centrifuga in quanto attrezzate di un tamburo che ruota ad altissima velocità asciugando così gli indumenti.

Questo tipo di asciugatrice si differenzia dalle altre proprio per l’azione della centrifuga, sfrutta solo la centrifuga, pertanto non crea annerimenti alle pareti o muffa.

Le altre tipologie oggi sono considerate vecchie, hanno creato molti problemi di umidità negli ambienti in cui venivano installati

  • Asciugatrice a ventilazione: scarica l’aria all’esterno mediante un tubo
  • Asciugatrice a condensazione: deumidifica l’aria e scarica l’aria dentro una vaschetta
  • Asciugatrice a pompa di calore: riscalda gli indumenti con lo stesso meccanismo di un condizionatore

Significato dell’ asciugatura a tamburo. Cosa vuol dire asciugare a tamburo?

asciugare a tamburo

Cosa vuol dire asciugare a tamburo esattamente? Possedere questa tecnologia comporta non avere mai lo stendiabiti in casa, soprattutto in quei periodi dell’anno in cui le piogge sono abbondanti e c’è umidità nell’aria, oppure qualora non disponessimo di un terrazzo o un balcone.

Il vantaggio più grande di avere un’asciugatrice in casa e quindi dell’ asciugatura a tamburo lo otteniamo valutando la classe energetica dell’elettrodomestico che dovrebbe farci consumare corrente elettrica in modo parsimonioso. Altri vantaggi molto importanti sono il risparmio del tempo nelle faccende domestiche e nel importo della bolletta.

Un’altra valutazione di grande interesse che dobbiamo fare riguarda la capacità di carico del cestello: la cosa piu conveniente sarebbe che coincidesse con quella del cestello della lavatrice, così da non dover azionare due volte l’asciugatrice per smaltire tutto il carico.

Asciugare a tamburo: addio stirare con l’asciugatura in tamburo

L’asciugatura a tamburo favorisce il dispiegamento delle fibre tessili, e quindi agevola l’operazione di stiratura dei capi.
In alcuni casi possiamo anche evitare di stirare con l’asciugatura in tamburo: quando tiriamo fuori dal cestello gli indumenti ancora caldi e disporli su delle stampelle, oppure piegandoli direttamente.

Leggi anche:  Riparazione elettrodomestico: come effettuarla in sicurezza?

Questo è un cambiamento vantaggioso per il nostro compito domestico visto che oltre a veder accorciato il tempo che passiamo a stendere i capi, si diminuisce anche il tempo da dedicare alla stiratura.

Asciugare a tamburo. Tutti gli indumenti possono essere asciutti tramite l’ asciugatura a tamburo?

A titolo informativo: non tutti i capi sopportano l’asciugatura a tamburo, per questo é imperativo ricordarsi di controllare il simbolo dell’asciugatrice sull’etichetta degli indumenti da asciugare a tamburo per evitare sgradevoli sorprese.

  • Ecco alcuni esempi di capi che non possono avvalersi dell’asciugatura a tamburo:
  • Capi in pile: essendo un tessuto sintetico potrebbe restringersi, in quanto non sopporta le alte temperature dell’asciugatura a tamburo
  • Abiti in seta: è sempre consigliabile far asciugare la seta all’aria aperta e non sotto i raggi diretti del sole
  • Abiti in raso: come per la seta, trattandosi di un tessuto pregiato è bene farlo asciugare naturalmente
  • Capi con applicazioni: in particolare se parliamo di strass; meglio salvaguardarli
  • Coperte e giacche in piuma d’oca: le piume hanno bisogno di asciugarsi in modo naturale ed pericoloso tramite asciugatura a tamburo
  • Lenzuola o indumenti in lino: il calore potrebbe rovinarlo anche se si tratta di lino di ottima qualità
  • Reggiseni e costumi da bagno: asciugare a tamburo alle alte temperature possono fargli perdere la forma originale e l’elasticità
  • Collant o calze autoreggenti: durante le ripetute centrifughe possono aggrovigliarsi o smagliarsi
  • Scarpe da ginnastica (sneakers): nell’asciugare a tamburo bisogna fare attenzione alla gomma, che potrebbe rovinarsi
  • Tappetini: anche in questo caso dobbiamo stare attenti alla gomma dello strato inferiore
Leggi anche:  Fare il presepe con il tuo bimbo

Se ti è piaciuto questo articolo leggi anche il nostro articolo sulla sanificazione parquet, sulla comodità dei bocchettoni messicani o sull’importanza dell’altezza piani cucina.