Come arredare il proprio angolo di preghiera

Avere un proprio angolo di preghiera, dove ritrovarsi con la fede, è importante per concentrarsi con i propri pensieri e a volte anche con la propria vita.

I problemi di ogni giorno assillano un po’ tutti e per chi è fedele è importantissimo staccare la spina dai problemi e nascondersi anche solo per brevi periodi in un luogo dove comunicare con il Signore senza interferenze esterne, come appunto un proprio angolo di preghiera

La preghiera ti porta pace interiore, ti aiuta a concentrarti sulle cose sostanziali e ad attribuirsi un atteggiamento di fiducia nei confronti di altri e della tua vita stessa. Ma come possiamo realizzare un angolo di preghiera nella propria casa? Seguite i nostri preziosi consigli.

Leggi anche:  Cementite per legno: utilità, caratteristiche e come usare la cementite su legno

Un posto tranquillo come tuo angolo di preghiera

La primissima cosa da fare è trovare un posto di casa silenzioso, dove è pensabile pregare senza quindi essere interrotti. Evita ovviamente i punti di casa più affollati e scegli un punto raggiungibile a tutti ma che allo stesso tempo sia anche riservato.

Puoi preferire un angolo del soggiorno, o della propria camera, o un punto di casa da poter arredare per concedere a chiunque di pregare in caso di bisogno.

Arreda lo spazio del tuo angolo di preghiera con semplicità

In un angolo di preghiera fatto in casa si deve percepire la spiritualità. Ecco perché bisogna arredare con semplicità, ma anche curare lo spazio mettendo oggetti religiosi che ovviamente non possono mancare, come appunto la Sacra Bibbia o altri libri di preghiera per meditare la Parola di Cristo.

La Parola di Cristo può mettere a tacere tutti i dubbi, le paure e le ansie e potrai leggere in tutta quiete qualche passo che ti tocca maggiormente, oppure sfogliarla e scoprire cosa vuole dirti il Signore in quel preciso momento.

Leggi anche:  Arredare casa, qualche consiglio!

Metti un crocifisso oppure qualche statua nel tuo angolo di preghiera

Nello spazio di preghiera di casa non può non esserci il crocifisso o una statua di Gesù. Puoi preferire di mettere anche solo un crocifisso, significante l’amore che ha avuto Gesù per tutta l’umanità e il suo infinito sacrificio, oppure una statua di devozione sacra.

Puoi preferire la Vergine Maria, o anche qualche altra icona a tua scelta davanti la quale pregare. Per trovare ampia scelta online, come crocifissi e altri oggetti religiosi che ti consentiranno di dare personalità al tuo angolo di preghiera semplice ma pratico per dialogare con la fede e confidare tutto quello che hai nel cuore.

Le candele, simbolo di presenza

Poiché Dio è luce vera, che illumina ogni uomo, il cristiano che si è lasciato circondare dalla luce del divino diviene anch’esso fonte di luce. La candela è quindi simbolo della presenza di Dio e non può mancare nel tuo angolo di preghiera.

Interprete di riti e celebrazioni, la candela è testimone di fede e della nostra adesione a Dio.

Leggi anche:  Bocchettoni messicani: utile soluzione per balconi e terrazze

Rosari e santini

In un punto di preghiera di casa il rosario e i santini sono oggetti che non possono mancare. Il primo è uno strumento di meditazione e soprattutto di preghiera che consente di elogiare il Signore mentre rimandi su quello che hanno attraversato Gesù e Maria.

I santini sono rappresentazioni di vari santi che racchiudono spesso anche la loro storia oppure delle bellissime preghiere da interpretare durante questo momento dedicato a Dio.

Acquasantiera nell’angolo di preghiera

Ideale, nel tuo angolo di preghiera, può essere anche una piccola acquasantiera da mettere alla parete o da poggiare su di un tavolo. L’acqua Santa deve essere vista come una cosa facente parte della quotidianità e augurare il meglio.

Essere benedetti con l’acqua santa può farci sentire più forti, rigenerati e protetti, aiutare ad affrontare al meglio le sfide avanti alle quali pone ogni giorno la vita.